STATUTO e VERBALI ASSEMBLEE

1

  

 

CONTRIBUISCI CON IL TUO 5 x 1000

Nr. Descrizione Link
 1  STATUTO L_1
 2  VERBALE ASSEMBLEA ANNUALE SOCI 13_01_2013 L_2
 3  VERBALE ASSEMBLEA ANNUALE SOCI 30_06_2012 L_3
 4  VERBALE ASSEMBLEA ANNUALE SOCI 11_12_2010 L_4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  STATUTO

Art. 1) E' costitutita l'associazione apolitica e sanza fini di lucro denominata "Istituto Nazionale di Studi dell'Esperienza Umana" (acronimo Ass. I.N.S.E.U.) con sede legale in località Tor San Lorenzo nel Comune di Ardea - 00040 (RM), Via Savuto 31,condeliberazione del Consiglio di Amministrazione potranno essere istituite ovunque altre sedi, filiali o rappresentanze.
 
Art. 2) I soci dell’associazione intendono promuovere:
a)      l’accrescimento della coscienza umana dell’importanza del proprio sé e della persona in genere, senza distinzioni di sesso, razza, cultura o religione;
b)      lo sviluppo ed il potenziamento delle risorse umane, attraverso lo studio e la ricerca della natura delle relazioni  umane, anche all’interno delle organizzazioni (istituzioni scolastiche, aziende, società sportive);
c)      il processo di miglioramento nell’uomo verso la costruzione di una personalità adulta e integrata, nel rispetto del proprio libero arbitrio individuale; per raggiungere tale obiettivi, concorreranno professionisti abilitati all’esercizio delle attività di “Counselor  nelle Relazioni di Aiuto” e regolarmente iscritti in registri nazionali conservati da Enti privati e Pubblici, censiti presso il CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro) o altri Enti istituzionalmente riconosciuti;
d)      la formazione dei formatori, sia sul versante dell’evoluzione personale che su quello organizzativo: - gestione dell’aula; - trasmissione del proprio know how in maniera efficace; - conoscenza degli aspetti andragogico-cognitivi dell’apprendimento degli adulti; - motivazione, comunicazione e ascolto attivo; - analisi dei bisogni formativi organizzativi ed individuali; - progettazione dell’intervento formativo; - metodi didattici attivi ed esperienziali; - valutazione degli interventi di formazione.
e)      l’accrescimento delle conoscenze umane verso le tecniche comunicative più funzionali per il miglioramento della qualità delle relazioni interpersonali in ogni ambito, con particolare attenzione alle attività educative, istruttive e formative (individuali e  di gruppo-organizzazione);  
f)       il potenziamento della coscienza e l'importanza dello sviluppo armonico della propria mente, del proprio corpo e del proprio spirito, potenziando le capacità individuali dell'essere umano, attraverso tecniche, metodologie e discipline bionaturali, con particolare attenzione a: Yoga, Shiatsu, Ayurveda, Qi Gong, Tai Ji Quan, Training Autogeno, Programmazione Neuro Linguistica (PNL);
g)      la diffusione di una visione “olistica” dell'uomo, inteso nella sua interezza materiale ed immateriale;
h)      le iniziative delle scuole di “counseling”, riconosciute a livello nazionale e internazionale, e l’attività professionale del “counselor” nei suoi variegati settori di applicazione (individuale, di coppia, familiare, sanitario, scolastico, sportivo, estetico e  aziendale); 
i)        confronti e cooperazioni con altre organizzazioni nazionali ed internazionali che perseguono gli stessi scopi;
j)       realizzare e/o gestire strutture di accoglienza, orientamento e/o centri di aggregazione in cui sperimentare l’efficacia della proposta dell’Associazione;
k)      l’elaborazione, lo sviluppo e la programmazione di interventi formativi per gli adulti attraverso progetti EDA (Educazione degli Adulti) anche in collaborazione con le istituzioni, le parti sociali e le agenzie che sul territorio si interessano di educazione degli adulti o offrono servizi agli adulti (servizi per l'orientamento, per l'impiego e servizi sociali);
l)        l’iniziativa editoriale, realizzando un “periodico di informazione socioculturale educativa e formativa”, che tratti argomenti legati all’oggetto statutario dell’Associazione I.N.S.E.U.. L’editoriale potrà essere distribuito inizialmente sul territorio dell’agro pontino Romano dei comuni e nella provincia di Roma, quale copia omaggio e/o a pagamento, previa delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Associazione I.N.S.E.U.;
 
Art. 2.1) L’associazione promuoverà incontri, riunioni, dibattiti, viaggi di studio, borse di studio, eventuali sportelli di ascolto, conferenze, partecipazione a bandi pubblici, corsi di formazione professionale per operatori, con l’ausilio tecnico-specialistico di medici, psicologi, psichiatri, neurologi, pedagogisti, counselor, sociologi, nutrizionisti, estetiste, naturopati, formatori, trainer, allenatori tecnico-sportivi e tutte quelle figure professionali che possono apportare conoscenze e competenze per il miglioramento della qualità della vita degli esseri umani verso uno stato di benessere psicofisicoemotivo e spirituale generale.
Particolare sarà l’attenzione delle attività dell’associazione verso il mondo dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Con queste istituzioni potrà stipulare convenzioni e rapporti di partnership. Per promuovere tali intendimenti sinteticamente descritti, l’associazione potrà svolgere tutte le attività che riterrà necessarie come sopra indicato. L’associazione per la realizzazione delle proprie attività statutarie potrà avvalersi di professionisti, siano essi soci o non soci, anche al fine dell’esercizio di attività medico-sanitarie.
Altre attività, esclusivamente strumentali al raggiungimento del fine dell’associazione, potranno essere:
svolgere, sia  in Italia che all’estero le proprie attività statutarie;
svolgere, sia in Italia che all’estero, attività immobiliari in genere;
acquistare, vendere, permutare e ristrutturare, prendere e dare in locazione immobili, contrarre mutui attivi e passivi nonché ipotecari;
compiere ogni operazione finanziaria o commerciale, con privati e Enti Pubblici e Istituti di Credito;
fare ed accettare donazioni, assumere direttamente ed indirettamente interessenze e partecipazioni in altre imprese o società, procedere a concentrazioni, fusioni e incorporazioni, dare fideiussioni e garanzie reali a favore di terzi;
 
Art. 3) L’associazione ha durata indeterminata e potrà sciogliersi in ogni momento, a norma dell’art.27 C.C.;
 
Art. 4) L’associazione si compone di soci fondatori, ordinari ed onorari. Possono essere soci le persone fisiche e giuridiche, comunque interessate agli scopi dell’associazione e che vi siano stati ammessi. Sono:
a)      soci fondatori coloro che risultano firmatari in calce al presente STATUTO;
essi non saranno chiamati a contribuire alle spese se non quando non vi siano altri mezzi di sostentamento per l’associazione.
b)      soci ordinari le persone fisiche e giuridiche che avendone fatta domanda, sono ammessi dal Consiglio di Amministrazione. Resta inteso che per le persone giuridiche la domanda di ammissione a socio deve essere presentata dal rappresentante legale dell’Ente richiedente congiuntamente alla presentazione della delibera del proprio consiglio di amministrazione o consiglio direttivo;
b.1)  soci ordinari coloro che aderendo al programma “MIND AND BODY PROGRAMME”, in qualità di utilizzatori o come sostenitori dell’iniziativa, avendone fatta domanda, sono ammessi ad insindacabile giudizio del Consiglio di Amministrazione;
i soci ordinari saranno chiamati a contribuire pro-quota alle spese dell’associazione.
c)      soci onorari coloro ai quali il Consiglio di Amministrazione attribuisca tale qualifica anche in virtù dei meriti personali della persona;
i soci onorari sono esonerati da qualsivoglia onere e contributo obbligatorio.
Tutti i soci, con esclusione degli oneri contributivi, hanno medesimi diritti e poteri. La qualità di socio da diritto a partecipare, con le modalità di volta in volta stabilite, alle iniziative promosse dall’associazione.
I contributi alle spese dell’associazione vengono deliberati dall’assemblea annualmente, in tale deliberazione si astengono i soci onorari.
 
Art. 5) la qualità di socio si perde per:
d)      scioglimento dell’associazione;
e)      decadenza;
f)       esclusione;
g)      morte;
h)      scioglimento della persona giuridica socia.
Potrà essere escluso dall’associazione, per deliberazione del Consiglio di Amministrazione, il partecipante che avesse violato ripetutamente gli obblighi assunti verso l’associazione e ciò senza pregiudizio di ogni altra azione di danni a suo carico. Nel caso di recesso, che deve essere comunicato in forma scritta al Presidente, l’associato resta comunque obbligato per le prestazioni già richieste comunque fornite.
La decadenza è deliberata dal consiglio di Amministrazione quando vengano a mancare nel socio i requisiti richiesti per l’ammissione. La decadenza deve essere comunicata per iscritto al socio e annotata sul libro soci, a decorrere con l’inizio dell’esercizio successivo. 
 
Art. 6) Sono organi dell’associazione:
a)      l’Assemblea;
b)      il Consiglio di Amministrazione;
c)      il Presidente;
d)      il Collegio Sindacale
 
ASSEMBLEA
 
Art. 7) Le assemblee ordinarie e straordinarie possono essere convocate anche fuori dalla sede sociale purché in Italia. L’assemblea dei soci delibera, tra l’altro, in merito:
a)     all’approvazione del bilancio;
b)    alla nomina del Consiglio di Amministrazione;
c)    alla nomina del Presidente, scelto tra i componenti del Consiglio di Amministrazione.
L’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è convocata, oltre che nei casi e per gli oggetti previsti dalla Legge, ogni qualvolta l’organo amministrativo lo ritenga opportuno. Possono intervenire all’assemblea i soci iscritti nel libro soci almeno cinque giorni prima di quello fissato per l’adunanza.
 
Art. 8) Ciascun socio ha un solo voto, esso può farsi rappresentare nell’assemblea mediante delega scritta. Le deleghe, delle quali deve essere fatta menzione nel verbale, devono essere conservate dall’associazione. Spetta al Presidente dell’assemblea di constatare la regolarità delle deleghe ed in generale il diritto di intervento in assemblea.
 
Art. 9) La Presidenza dell’assemblea compete al Presidente e, in caso di assenza o impedimento, ad un presidente, anche non socio, nominato a maggioranza assoluta dei presenti.
Il Presidente nomina un Segretario, anche non socio.
Le deliberazioni devono risultare dal verbale firmato dal Presidente e dal Segretario. Nei casi di Legge ed inoltre quando il Presidente dell’assemblea lo ritenga opportuno, il verbale viene redatto da un Notaio.
 
Art. 10) L’assemblea è convocata a cura dell’organo amministrativo mediante avviso inviato a mezzo   di posta elettronica (vale la data di ricevuta di ritorno) ovvero, affiggendo l’avviso stesso nei locali della sede sociale almeno 15 giorni prima di quello fissato per l’adunanza. L’avviso dovrà contenere l’indicazione del giorno, dell’ora e del luogo della riunione nonché l’elenco degli argomenti da trattare. Sono valide le assemblee tenute con presenza delle totalità dei soci. L’assemblea ordinaria delibera con il voto favorevole di tanti soci che rappresentino la maggioranza dei soci; l’assemblea straordinaria delibera con voto favorevole di tanti soci che rappresentino almeno i due terzi dei soci.
 
CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
 
Art. 11) I componenti dell’organo amministrativo composto da tre a cinque consiglieri:
a)      possono essere non soci;
b)      durano in carica, secondo quanto stabilito dall’assemblea all’atto della loro nomina, a tempo indeterminato, fino a revoca, ovvero per il periodo di volta in volta determinato dall’assemblea stessa.
 
Art. 12) Il Consiglio di Amministrazione si riunisce nella sede sociale tutte le volte che il Presidente o chi ne fa le veci lo giudichi necessario, o quando ne sia fatta richiesta dalla maggioranza degli amministratori in carica, oppure da due sindaci. La convocazione del Consiglio di Amministrazione sarà fatta con avviso di almeno cinque giorni prima, a mezzo posta elettronica (vale la data di ricevuta di ritorno) ovvero, affiggendo l’avviso stesso nei locali della sede sociale, indicante la data, l’ora, il luogo e l’ordine del giorno delle riunioni; nei casi di urgenza, con telegramma recante le indicazioni suddette, da spedirsi almeno due giorni liberi prima dell’adunanza.
Le riunioni di Consiglio sono presiedute dal Presidente, in sua assenza o impedimento, dal Consigliere nominato dal Consiglio stesso.
Per la validità delle deliberazioni del Consiglio di Amministrazione è necessaria la presenza degli Amministratori in carica. Le deliberazioni si prendono a maggioranza assoluta degli intervenuti, in caso di parità prevale il voto di chi presiede.
Le verbalizzazioni del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo, se nominato, devono risultare da verbali che, trascritti su apposito libro tenuto a norma di Legge, vengano firmati da chi presiede e dal segretario nominato di volta in volta anche tra gli estranei al Consiglio.
 
Art. 13) L’organo Amministrativo è investito dei più ampi poteri per l’amministrazione ordinaria e straordinaria dell’associazione e può quindi compiere tutti gli atti che ritenga opportuni  per l’attuazione ed il raggiungimento degli scopi sociali, esclusi soltanto quelli che la Legge o lo Statuto riservano all’Assemblea.
 
Art. 14) La rappresentanza dell’associazione compete al Presidente, senza limitazioni e ai membri del Consiglio di Amministrazione forniti di poteri delegati, nei limiti della delega.  L’organo Amministrativo può nominare Direttori Generali, Amministrativi e Tecnici, nonché procuratori speciali per singoli affari o per categorie di affari indicandone i poteri.
 
Art. 15) Agli Amministratori spetta solo ed eventualmente, il rimborso delle spese sostenute per ragioni del loro ufficio.
 
COLLEGIO SINDACALE
 
Art. 16) Il Collegio Sindacale viene nominato quando obbligatorio per Legge o quando la sua nomina è deliberata dall’assemblea ordinaria con il voto favorevole dei quattro quinti dei soci iscritti al libro dei soci, che ne disciplina anche il compenso. Per la composizione si richiama sempre il primo comma dell’art 2397 C.C.; ed il secondo comma, se espressamente voluto dall’assemblea che delibera la nomina del Collegio Sindacale.
 
Art. 17) L’Esercizio Economico va dal 1 gennaio al 31 dicembre di ogni anno, il primo esercizio si chiuderà il 31 dicembre 2009.
In considerazione che gli scopi dell’associazione escludono ogni fine di lucro, i partecipanti rimborseranno annualmente alla medesima tutte le spese del suo funzionamento.
Il Consiglio di Amministrazione potrà provvedere a formulare periodici preventivi, in base ai quali i partecipanti saranno tenuti alle eventuali anticipazioni, salvo conguaglio a rendiconto annuale.
Il Consiglio di Amministrazione redige un rendiconto annuale con le modalità previste dal Codice Civile per i bilanci delle Società di Persone, da sottoporre all’approvazione dell’assemblea dei soci.
Il Consiglio di Amministrazione potrà prevedere il versamento da parte di ciascun socio di un contributo, annuo o una-tantum, a fondo perduto; a titolo di anticipazione delle prestazioni  che verranno richieste.
 
PATRIMONIO SOCIALE – QUOTE
 
Art. 18) Il patrimonio dell’associazione è costituito:
a)      dai beni mobili ed immobili che diverranno di proprietà dell’associazione;
b)      da eventuali fondi di riserva costituiti con le eccedenze di bilancio;
c)      da eventuali erogazioni, donazioni, lasciti e simili.
L’associazione trae mezzi finanziari:
a)      dai contributi annuali dei soci ordinari;
b)   da introiti derivanti dall’attività dell’associazione, nonché da attività a cui essa partecipi;
c)      da sovvenzioni ed elargizioni di Enti, pubblici o privati, nonché di privati, purché offerte, in particolare nell’ultimo caso, con le necessarie garanzie di sostanza e di forma;
d)     da ogni entrata che concorra ad incrementare l’attivo patrimoniale dell’associazione.
 
Art. 19) Addivenendosi in qualunque tempo e per qualsiasi causa allo scioglimento dell’associazione, l’assemblea stabilirà le modalità della liquidazione, nominando il liquidatore o i liquidatori e determinandone i poteri. Con la volontà concorde di tutti i soci, potrà essere revocato lo stato liquidazione.
 
Art. 20) Il funzionamento dell’associazione, per quanto riguarda gli aspetti operativi e pratici della quotidiana operatività, potrà essere meglio disciplinato da un regolamento e/o codice deontologico  da approvarsi all’unanimità da tutti i componenti il Consiglio di Amministrazione.
 
Art. 21) Per quanto non previsto dal presente STATUTO valgono le norme dettate dal Codice Civile, al capo I° del Libro 1.
Tutte le eventuali controversie tra i soci e tra questi e l’associazione o i suoi organi, saranno sottoposte, in tutti i casi non vietati dalla Legge e con esclusione di ogni altra giurisdizione, alla competenza di un
Collegio di tre probiviri nominati all’uopo dall’assemblea; essi giudicheranno con equità e senza formalità di procedura. I loro lodo sarà inappellabile.
 
Art. 22) Come componenti del primo Consiglio di Amministrazione sono chiamati a svolgere l’incarico sino a revoca i Sigg.ri:
 
Massimo Catalucci, (Presidente);
Antonella Palmieri, (Vice Presidente);
Isabella Annunziata, (Tesoriere);
Maria Cristina Franceschi, (Consigliere);
Pierluigi Lando, (Consigliere).
 
Tor San Lorenzo (ARDEA), 29 luglio 2009
 
====================================
 
Verbale C.d.A. dell' 31/10/2009
 
Si riporta qui di seguito, a titolo informativo, uno stralcio del verbale cone le dimissioni, da parte di Isabella Annunziata, dagli incarichi istituzionali precedentemente assegnati con la costituzione del primo Consiglio di Amministrazione del 29/07/2009. 
 
[...] Dimissioni da tesoriere e consigliere dal C.d.A. dell'Ass. I.N.S.E.U. [...] 
 
Il verbale è deposittao presso la sede legale dell'Ass. I.N.S.E.U.
 
 Tor San Lorenzo (ARDEA), 31 ottobre  2009
 
====================================
 
 
Verbale C.d.A. dell' 08/05/2011
 
Si riporta qui di seguito, a titolo informativo, uno stralcio del verbale del C.d.A. con la nomina dei seguenti incarichi:
 
1) Tesoriere: Raffaella Tutone;
 
2) Direttrice della Segreteria Generale: Veronica Ortolani.
 
Il verbale è deposittao presso la sede legale dell'Ass. I.N.S.E.U.
 
 Tor San Lorenzo (ARDEA), 08 maggio  2011
 

TORNA INIZIO PAGINA

 

****************  *** ** * **  ***  **************** 
 
 
 
DI SEGUITO VENGONO PUBBLICATI I VERBALI DELLE ASSEMBLE ANNUALI DEI SOCI.
 
RICORDIAMO A TUTTI GLI ISCRITTI CHE I DOCUMENTI ORIGINALI DEI VERBALI ED EVENTUALI ALLEGATI, COSI' COME PER TUTTA L'ALTRA DOCUMENTAZIONE INERENTE LA GESTIONE ASSOCIATIVA, SONO CONSERVATI PRESSO LA SEDE LEGALE DELL'ASSOCIAZIONE I.N.S.E.U. E VISIBILI, IN QUALSIASI MOMENTO, A TUTTI I SOCI CHE NE FANNO RICHIESTA, PREVIO APPUNTAMENTO. 
 
Il Presidente
Dott. Massimo Catalucci Cr.
 
 
****************  *** ** * **  ***  ****************
 
 
In data 13/01/2013 in seconda convocazione alle ore 10:00, presso la sede legale dell’Ass. I.N.S.E.U  in Via Savuto 31 – int. 1 - Tor San Lorenzo - ARDEA – 00040 (RM), si è radunata l’ Assemblea Annuale dei Soci per deliberare in merito all’OdG di seguito riportato:

 

1)      Approvazione Bilancio Consuntivo 2012;

2)      Approvazione Bilancio Preventivo 2013;

3)      Varie ed altre.                                  

 

Si apre l’assemblea dei Soci alle ore 10:15 del 13/01/2013 e viene nominato segretario della riunione la Sig.ra Antonella Palmieri. La presidenza dell’assemblea, come da statuto, spetta al rappresentante legale dello stesso Ente, Dott. Massimo Catalucci. Il Segretario dopo aver conteggiato il numero dei soci presenti in prima persona e con delega, nonché gli assenti,  stila la seguente tabella:

 

Soci Presenti (inclusi soci con delega)

75,00%

Soci Assenti

25,00%

 

In considerazione che la presente riunione è fatta in seconda convocazione, si accetta il numero dei soci presenti fisicamente e con delega e procede all’apertura dell’assemblea per la  discussione dei punti posti all’OdG.

1)      Il Presidente dell’Associazione INSEU, presenta ai soci il Bilancio consuntivo del 2012 per la discussione. I Soci approvano e deliberano favorevolmente all’unanimità. Il Bilancio del 2012 viene allegato al presente verbale e conservato tra gli atti dell’Associazione INSEU dall’organo amministrativo ed è possibile per i soci richiederne una copia, inoltrando richiesta scritta, direttamente allo stesso ufficio.

2)     Il Presidente dell’Associazione INSEU, presenta ai soci il Bilancio Preventivo per il 2013 per la discussione. I Soci approvano e deliberano favorevolmente all’unanimità. Il Bilancio Preventivo per il 2013 viene allegato al presente verbale e conservato tra gli atti dell’Associazione INSEU dall’organo amministrativo ed è possibile per i soci richiederne una copia, inoltrando richiesta scritta, direttamente allo stesso ufficio.

3)     Non avendo altro da aggiungere l’Assemblea Annuale Ordinaria dei Soci, si chiude alle ore 13:30 del 13/01/2013.

 

Segretario

Antonella Palmieri

 

Presidente Assemblea

Massimo Catalucci

 
****************  *** ** * **  ***  ****************
 
 
 
In data 30/06/2012 in seconda riunione alle ore 10:00, causa mancata presenza dei partecipanti a quella prevista per il 29/06/2012, presso la sede legale dell’Ass. I.N.S.E.U  in Via Savuto 31 Tor San Lorenzo - ARDEA – 00040 (RM), si è radunata l’ Assemblea Annuale dei Soci per deliberare in merito all’OdG di seguito riportato:

 

1)      Approvazione Bilancio Consuntivo 2011;

2)      Approvazione Bilancio Preventivo 2012;

3)      Varie ed altre.                                  

 

Si apre l’assemblea dei Soci alle ore 10:00 del 30/06/2012 e viene nominato segretario della riunione la Sig.ra Antonella Palmieri. La presidenza dell’assemblea, come da statuto, spetta al rappresentante legale dello stesso Ente, Sig. Massimo Catalucci. Il Segretario dopo aver conteggiato il numero dei soci presenti in prima persona e con delega, nonché gli assenti,  stila la seguente tabella:

 

Soci Presenti (inclusi soci con delega)

58,30%

Soci Assenti

41,70%

 

Il conteggio dei soci ha evidenziato che è possibile procedere con l’assemblea e la delibera dei vari punti posti all’OdG, in quanto si è superato il numero legale minimo previsto (vedi all’art. 10 dello Statuto societario), ovvero oltre il 50% dei soci aventi diritto di voto.

1)      Il Presidente dell’Associazione INSEU, presenta ai soci il Bilancio del 2011 per la discussione. I Soci approvano e deliberano favorevolmente all’unanimità. Il Bilancio del 2011 viene allegato al presente verbale e conservato tra gli atti dell’Associazione INSEU dall’organo amministrativo ed è possibile per i soci richiederne una copia, inoltrando richiesta scritta, direttamente allo stesso ufficio.

2)     Il Presidente dell’Associazione INSEU, presenta ai soci il Bilancio Preventivo per il 2012 per la discussione. I Soci approvano e deliberano favorevolmente all’unanimità. Il Bilancio Preventivo per il 2012 viene allegato al presente verbale e conservato tra gli atti dell’Associazione INSEU dall’organo amministrativo ed è possibile per i soci richiederne una copia, inoltrando richiesta scritta, direttamente allo stesso ufficio.

3)     Non avendo altro da aggiungere l’Assemblea Annuale Ordinaria dei Soci, si chiude alle ore 13:00 del 30/06/2012.

 

Segretario
Antonella Palmieri


Presidente Assemblea
Massimo Catalucci

 

 ****************  *** ** * **  ***  ****************

ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI

VERBALE DEL 11 Dicembre 2010

 

In data 11/12/2010 in seconda riunione alle ore 11:00, causa mancata presenza dei partecipanti a quella prevista per il 10/11/2010, presso la sede legale dell’Ass. I.N.S.E.U  in Via Savuto 31 Tor San Lorenzo - ARDEA – 00040 (RM), si è radunata l’Assemblea Annuale dei Soci per deliberare in merito all’OdG di seguito riportato:

1)    Approvazione Bilancio 2010;
2)  Approvazione linee guida gestionali e attività statutarie anno per l’anno 2011;
3)  Approvazione apertura c/c banco posta per gestione Associazione INSEU;
4) Approvazione invio comunicazione e convocazioni assemblee ordinarie e straordinarie dell’Associazione INSEU, tramite servizio di posta elettronica;
5)    Varie ed altre.           



Si apre l’assemblea dei Soci alle ore 11:00 del 11/12/2010 e viene nominato segretario della riunione la Sig.ra Antonella Palmieri. La presidenza dell’assemblea, come da statuto, spetta al rappresentante legale dello stesso Ente, Sig. Massimo Catalucci. Il Segretario dopo aver conteggiato il numero dei soci presenti in prima persona e con delega, nonché gli assenti,  stila la seguente tabella:
 

 Soci Presenti (inclusi soci con delega)   80%
 Soci Assenti   20%

 
Il conteggio dei soci ha evidenziato che è possibile procedere con l’assemblea e la delibera dei vari punti posti all’OdG, in quanto si è superato il numero legale minimo previsto (vedi all’art. 10 dello Statuto societario), ovvero oltre il 50% dei soci aventi diritto di voto.
1)    Il Presidente dell’Associazione INSEU, presenta ai soci il Bilancio del 2010 per la discussione. I Soci approvano e deliberano favorevolmente all’unanimità. Il Bilancio del 2010 viene allegato al presente verbale e conservato tra gli atti dell’Associazione INSEU dall’organo amministrativo ed è possibile per i soci richiederne una copia, inoltrando richiesta scritta, direttamente allo stesso ufficio.
2)    Viene richiesto ai presenti di proporre eventi di vario tipo ed inerenti a quanto riportato nello Statuto societario, indispensabili per la vita ed il sostenimento dell’associazione. L’assemblea all’unanimità decide che sia il CdA a raccogliere proposte e/o a sviluppare idee da realizzare  nel 2011, finalizzate alla promozione sul territorio dell’associazione stessa e con la prerogativa di trovare fondi necessari per le attività che l’associazione intende realizzare.
3)    Il presidente dell’Associazione INSEU propone l’apertura di un c/c Banco Posta per la gestione  delle attività associative.  L’assemblea all’unanimità approva.
4)    Con riferimento all’art. 10 dello Statuto societario, si ricorda ai soci che l’avviso di comunicazioni generali e convocazioni alle assemblee ordinarie e straordinarie può avvenire sia con invio a mezzo e-mail (internet), che con affissione nella sede legale dell’Associazione INSEU. Si richiede pertanto ai soci che non avessero ancora provveduto a tale condizione, di produrre un indirizzo e-mail valido di riferimento.  In mancanza di quanto richiesto, i soci potranno richiedere periodicamente e previo appuntamento, di visionare la bacheca delle comunicazioni generali e delle convocazioni alle assemblee ordinarie e straordinarie, direttamente presso la sede legale dell’Associazione INSEU telefonando ai seguenti numeri: 3289590875 (telefonia mobile) – 0689828350 (telefonia fissa).
5)    Il Presidente consegna in visone ai Soci presenti il progetto inoltrato al Comune di Roma, presso l’Assessorato Attività Economico Produttive, Formazione, Lavoro e Litorale (Dipartimento Attività Economico Produttive, Formazione e Lavoro – U.O. Osservatorio sul Mercato e le Condizioni di Lavoro), relativo alla convezione tra l’Ente Capitolino e la nostra Associazione INSEU per Tirocini nell’area del Counseling. L’assemblea prende atto del documento fornito e allegato al presente verbale.
6)    Non avendo altro da aggiungere l’Assemblea Annuale Ordinaria dei Soci, si chiude alle ore 13:00 del 11/12/2010.


Segretario
Antonella Palmieri


Presidente Assemblea
Massimo Catalucci

TORNA INIZIO PAGINA

 



 

 


Informativa sulla privacy
Home page gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!